1

immigrati barca

PIEMONTE- 18-01-2021-- Il tema dell’immigrazione è sempre molto importante e delicato da affrontare. Vediamo cosa prevede la legislazione italiana. In generale, qualsiasi straniero può entrare in Italia, ma deve documentare le ragioni dell’entrata e come intende gestire il suo soggiorno, oltre a dimostrare che ha i mezzi economici per farlo e per rientrare nel suo paese d’origine.

I mezzi economici non sono necessari se lo straniero entra in Italia per motivi di lavoro. Non può entrare in Italia chi non soddisfa le condizioni generali di cui sopra oppure perché è considerato una minaccia per la sicurezza nazionale o di uno dei Paesi con cui l'Italia ha siglato accordi per la libera circolazione delle persone tra le frontiere interne (per intenderci, i Paesi che aderiscono al Trattato di Schengen). Lo straniero che vuole soggiornare regolarmente in Italia deve produrre una serie di documenti.

Innanzitutto è necessario il passaporto o altro documento idoneo per viaggiare. E’ anche necessario il visto di ingresso con il motivo dell’entrata e va richiesto o all’ambasciata o al consolato italiano che si trova nel paese di origine dello straniero. L’ingresso è consentito per un periodo massimo di tre mesi e per periodi più lunghi, è necessario il permesso di soggiorno. Chi non soddisfa queste condizioni, è considerato irregolare e deve essere espulso dall’Italia. E’ irregolare, ad esempio, e quindi va espulso, lo straniero che entra in Italia senza documenti o lo straniero che pur entrato regolarmente, ha poi perso i requisiti per soggiornare ancora sul territorio. L’espulsione è ordinata dalla Prefettura ed è eseguita dalla Questura.

La legislazione sull’immigrazione è contenuta nel Decreto Legislativo 286/1998 e giova ricordare che la presenza e/o il soggiorno irregolare sul territorio italiano è un reato penale punito dall’art. 10-bis del medesimo decreto.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.