1

biella corradino claudio

 

BIELLA 21-11-2019 "Il caso Segre? E ora vi svelo perché è tutta una speculazione».

 

Il sindaco di Biella Claudio Corradino non ci sta a passare per "cattivo". Tutto è partito da una richiesta dell'opposizione di concedere la cittadinanza alla senatrice Liliana Segre. L'amministrazione di Corradino aveva declinato l'invito in quanto non ha legami con Biella. Nei giorni scorsi poi l'annuncio di voler conferire la cittadinanza onoraria a Ezio Greggio, iniziativa che per altro era già programmata. Ma visto il clima che si era creato il conduttore Tv ha ringraziato, ma ha deciso di non ritirarla.
Ovvio che la vicenda abbia assunto una dimensione mediatica a livello nazionale. E tramite un post su Facebook Corradino cerca di fare chiarezza: «Non solo portiamo immenso rispetto per la senatrice Liliana Segre e ne riconosciamo la sua storia, lo scorso 10 ottobre il mio assessore alla Cultura Massimiliano Gaggino aveva invitato la senatrice Segre a Biella come ospite per una serata a ridosso della Giornata della Memoria. Dieci giorni dopo la segreteria di Liliana Segre ci ha risposto che era grata del nostro invito ma purtroppo non avrebbe potuto accettare per un’agenda fittissima di impegni istituzionali. Ci ha comunque ringraziato perché sosteniamo il suo operato. A ruota si è messa in moto la macchina del fango, la mozione presentata da una frangia dell’opposizione trova data 13 novembre, quasi un mese dopo rispetto al nostro invito. Solo per una sfortunata serie di coincidenze la proposta di cittadinanza a Ezio Greggio e la mozione Segre si sono accavallate a livello temporale, dopo che con Ezio Greggio avevamo fissato la data del 23 novembre da oltre due mesi. Rinnovo l’invito alla senatrice Segre di venire a Biella per la Giornata della Memoria, sarebbe per noi motivo d’orgoglio e mi scuso con la senatrice per questo clamore mediatico».

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.