1

tasca ariela libro

 

BIELLA 03-05-2021 Alphonsine Plessis rivive nei romanzi di Ariela: pubblicato "Addio al passato.  La signora delle camelie torna a far parlare di sé. Dopo aver pubblicato “Montresor”, ora Ariela Tasca ha lanciato “Addio al passato”, già in distribuzione. E’ il seguito del romanzo di debutto. Anche il secondo libro racconta della figura di Alphonsine Plessis, la signora delle camelie veramente esistita. La pubblicazione del primo romanzo ha permesso ad Ariela Tasca di far conoscere la sua vena artistica. Lavora in una azienda tessile di Valdilana, ma nel tempo libero ha scoperto la sua passione per la scrittura e la fantasia. Grazie a “Montresor” poi sono nate tante amicizie virtuali con le proprie lettrici e lettori, nella speranza che presto si possa organizzare una presentazione in presenza. I due libri non sono soltanto storie di fantasia, ma c’è anche una parte di realtà e questo rende le vicende ancora più interessanti e avvincenti.

Quanto è legata ad Alphonsine Plessis, un personaggio che sta facendo riscoprire grazie ai suoi romanzi?

«Molto. Ho grande affetto per lei. È nata e cresciuta nel fango inteso come ambiente ostile ed è vissuta e morta nel lusso tra seta e pizzi pregiati. Ha vissuto solo ventitré anni ma ha lasciato il segno. Sono passati centosettantaquattro anni dalla sua morte e di lei si parla ancora, un personaggio entrato nel mito, ancora amata e ricordata. E io ho fatto la mia parte per alimentare e tenere vivo il ricordo di questa cortigiana romantica, dedicandole due romanzi: “Montresor” e “Addio al passato”. Posso dire che il mio obiettivo è stato raggiunto, molti dei miei lettori sono rimasti affascinati dalla vita e dalla morte di questa ragazza e diciassette di loro hanno poi acquistato il romanzo che l' ha resa eterna: " la signora delle camelie". Ne sarà felice Alphonsine, amava le attenzioni su di sé, dal ritratto appeso nel mio salotto guarda e sorride».

 Cosa possiamo anticipare sul secondo romanzo?

«Possiamo anticipare che c' è un altro diario che verrà trovato e che ci sarà una svolta forse inaspettata nella vita della protagonista, di quella Divina Arnò, personaggio creato dalla mia fantasia che si è insinuata nei cuori dei miei lettori».

Ha in serbo qualche altra sorpresa?

«Sorprese per ora no, i miei lettori sanno già che sto scrivendo il terzo romanzo che sarà ambientato a Piatto, il paese della mia infanzia, dove ho lasciato il cuore e che le idee, la trama per il quarto romanzo già si stanno delineando. Ho già pronta da anni la mia autobiografia, episodi della mia felice infanzia e frammenti di vita dei miei antenati affinché non ne vada persa la memoria. Se ai miei lettori interesserà spedirò il tutto alla casa editrice per un nuovo libro».

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.