1

 

ospedale biella

BIELLA 06-08-2022 Uno studio condotto dalla Medicina Nucleare dell’ASLBI è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Current Radiopharmaceuticals, edita da Bentham Science Publishers. La ricerca condotta all’Ospedale di Biella dall’équipe del Responsabile Mirco Pultrone riguarda l’ipertiroidismo, in particolare l’utilizzo della gammacamera per la diagnosi e il trattamento di patologie tiroidee e l’applicazione, ove possibile, di cure altamente mirate in alternativa all’intervento chirurgico. Possibili sviluppi terapeutici meno invasivi e più circostanziati quindi a beneficio del paziente.

La Medicina Nucleare è un valore aggiunto per l’ASL di Biella, in quanto questo tipo di Struttura non è presente in tutti gli ospedali e le Aziende Sanitarie piemontesi; grazie anche a una dotazione tecnologica all’avanguardia, in particolare per la presenza di una gammacamera di assoluto valore acquistata nel 2014 come top di mercato, all’epoca la prima in Europa a essere venduta con il sistema altamente performante 670 PRO, che incorpora anche una TAC, in Ospedale è possibile l’effettuazione di esami di 2° e 3° livello diagnostico.

In passato la Medicina Nucleare biellese aveva già pubblicato alcune ricerche scientifiche condotte con l’utilizzo della gammacamera, incentrate principalmente sulla cardiologia. Pultrone dettaglia ora lo studio sulle patologie della tiroide e della sua volumetria: «Abbiamo approfondito questa applicazione per ottimizzare un percorso di diagnosi e terapia. Tramite l’uso di particolari fantocci in plexiglass abbiamo fatto delle valutazioni per determinare la modalità migliore di acquisizione delle immagini per eseguire alcuni calcoli a fini diagnostici; in questo modo è stato possibile determinare statisticamente come l’approccio con la macchina ibrida sia quello più preciso rispetto ai metodi tradizionali».

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.